Con “New York, New York” Cristiano Cosa omaggia la Grande Mela


Il giovane cantautore Cristiano Cosa ha recentemente lanciato sui suoi canali social il suo ultimo singolo intitolato New York, New York, una toccante cover della celebre versione interpretata per la prima volta nel 1977 per United Artists da Liza Minelli dal titolo Theme from New York, New York e contenuta nella pellicola “New York, New York” di Martin Scorsese. Scritto originariamente da John Kander & Fred Ebb il brano è reso celebre a partire dall’anno successivo dal più noto musicista italoamericano della storia: Frank Sinatra con le sue performance al Radio City Music Hall di New York. Ciò che rende questo singolo unico è il fatto che è la prima volta che il brano viene eseguito nella lingua italiana, offrendo un omaggio speciale alla città che ha segnato una svolta significativa nella carriera di Cristiano.

Il brano è il risultato di un’esperienza straordinaria vissuta da Cristiano Cosa a New York, una città che ha lasciato un’impronta indelebile nel suo percorso artistico. Nel video ufficiale del singolo, lo spettatore viene trasportato attraverso le strade affollate e i luoghi iconici della Grande Mela, mentre la voce di Cristiano Cosa canta con passione le note indimenticabili di “New York, New York”.

Il video è più di un semplice accompagnamento alla canzone; è un viaggio visivo che cattura l’essenza e lo spirito di New York con gli occhi di chi, per la prima volta, viene travolto dalla sua potenza. Le luci sfavillanti di Times Square, i grattacieli che sfiorano il cielo e la frenesia cosmopolita della metropoli americana sono rappresentati in modo magistrale, creando un connubio perfetto con l’interpretazione intensa di Cristiano Cosa, arrangiata esclusivamente al pianoforte.

L’artista ha dichiarato:


New York, New York è un po’ la b-side de “L’Ultima Sera“, il singolo con cui ho raccontato le emozioni degli espatriati nel film New York Solo Andata di Davide Ippolito, disponibile su Prime Video. L’artwork de “L’Ultima Sera” è stato infatti scattato proprio davanti al Radio City Music Hall, teatro iconico della Grande Mela all’interno del quale Frank Sinatra ha eseguito per la prima volta la sua versione di “New York, New York” a cui mi sono ispirato. Inoltre, in pochi sanno che questo è il brano che ho eseguito in occasione del mio primo incontro con LuckyHorn Entertainment e con cui sono riuscito a conquistare il cuore di Davide e del produttore Simone D’Andria che mi hanno ingaggiato per la realizzazione del brano originale del film. Ringrazio per questo Francesco Gaudio che mi ha accompagnato nell’arrangiamento di questa traccia e nell’incontro con il team di produzione”.

In conclusione, “New York, New York” di Cristiano Cosa è più di una semplice cover; è un tributo appassionato a una città che ha plasmato il percorso dell’artista e ha lasciato un’impronta indelebile nel suo cuore. Con questa interpretazione unica, Cristiano Cosa invita il pubblico a esplorare la magia di New York attraverso la sua voce vibrante.

Francesco Caroli

Francesco Caroli

Francesco Caroli, classe ’97, laurea in Scienze Politiche, scrive di musica dal 2017 per riviste online e cartacee. Appassionato e grande fruitore di Rap, attualmente collabora con l’etichetta discografica DIGA Records ed è autore per le riviste cartacee musicali L’Olifante e SMMAG! Nel 2023 ha pubblicato il saggio “Il mutamento delle subculture, dai Teddy boy alla scena trap” per la casa editrice milanese Meltemi.

Condividi questo articolo sui Social

Facebook
WhatsApp
LinkedIn
Twitter

Post Correlati

Ritorna il camping di lusso Governors Island

Se stai cercando una fuga perfetta dalla frenesia della città senza allontanarti troppo, Governors Island potrebbe essere la tua destinazione ideale. E se desideri trasformare questa breve fuga in un’esperienza indimenticabile, Collective Retreats è pronto ad accoglierti con le sue

Leggi Tutto »
Scroll to Top