Iniziativa “Salviamo le Biblioteche”: New York si mobilitata per difendere i servizi pubblici

Le biblioteche pubbliche della città si trovano ad affrontare una minaccia senza precedenti: i tagli di bilancio passati e futuri rischiano infatti di compromettere servizi vitali per la comunità. L’iniziativa “Salviamo le Biblioteche” è stata lanciata per sensibilizzare e mobilitare i cittadini a difesa di queste istituzioni fondamentali.

L’anno scorso, i tagli di bilancio decisi dall’amministrazione hanno costretto le biblioteche pubbliche di New York a ridurre i servizi offerti, obbligando molte sedi alla chiusura domenicale ed alla riduzione delle collezioni, dei programmi e della manutenzione. Ora, con l’annuncio del bilancio per l’anno fiscale 2025, le biblioteche pubbliche si trovano di fronte a una prospettiva ancora più tetra: ulteriori perdite di finanziamenti che potrebbero significare meno libri, meno risorse e persino meno giorni di apertura settimanale.

L’iniziativa “Salviamo le Biblioteche” è un appello diretto al sindaco Eric Adams, al presidente del Consiglio comunale Adrienne Adams e ai membri del consiglio affinché ripristinino i finanziamenti per garantire il pieno funzionamento delle biblioteche pubbliche. Questa iniziativa ha raccolto supporto da parte di numerosi cittadini che credono nell’importanza cruciale delle biblioteche per il tessuto sociale della città.

Le biblioteche pubbliche sono considerate pilastri delle comunità, fornendo una vasta gamma di servizi e risorse essenziali, accessibili gratuitamente a tutti i residenti. Dall’accesso ai libri e agli e-book, all’assistenza nella ricerca di lavoro e alle lezioni di lingua per gli immigrati, fino ai programmi per bambini e agli eventi culturali, le biblioteche pubbliche svolgono un ruolo fondamentale nell’educare, ispirare e connettere i cittadini.

In un momento in cui la città affronta molteplici sfide, è più importante che mai garantire che le risorse essenziali come le biblioteche pubbliche siano preservate e protette. L’iniziativa “Salviamo le Biblioteche” continua a raccogliere supporto e a trasmettere il messaggio chiaro che le biblioteche sono per tutti e rappresentano un pilastro fondamentale della vita cittadina.

In questo contesto, la partecipazione dei cittadini è diventata essenziale. Sul sito della New York Public Library è infatti aperta una sezione che invita all’invio di lettere al sindaco e ai membri del consiglio comunale: un modo concreto per far sentire la voce della comunità e per difendere i servizi pubblici che sono così preziosi per tutti i residenti di New York.

Condividi questo articolo sui Social

Facebook
WhatsApp
LinkedIn
Twitter

Post Correlati

New York sterilizzerà tre milioni di topi

La città che non dorme mai ha un problema che persiste da decenni: i ratti. New York, con la sua popolazione di circa 3 milioni di roditori, sta cercando una soluzione al persistente problema delle infestazioni di topi che affligge

Leggi Tutto »

New York più vicina al suo primo stadio di calcio

Il consiglio comunale di New York ha dato l’approvazione ufficiale per l’istruzione della seconda fase propedeutica alla costruzione del primo stadio di calcio della città, un progetto che potrebbe trasformare il paesaggio urbano e la vita dei residenti del Queens,

Leggi Tutto »
Scroll to Top