Dedicato ai folli

Davide Ippolito

Davide Ippolito

Esperto di Reputazione, editore, regista e produttore per Amazon Prime Video. Fondatore di Reputation Research e di LuckyHorn Entertainment. Autore di "Against Stereotypes. The real Reputation of Italian American" e altri libri sulla Reputazione, è anche opinionista per l’emittente televisiva La7.

Non so dire bene quando è nata quella voglia di trasferirmi a New York, forse la prima volta che ci ho messo piede nel 2007, quando arrivai con il mio amico Mirko, o forse prima, nel 2001 quando il mio viaggio fu annullato e il mondo occidentale scosso per sempre, o forse molto dopo, quando nel 2011 ci arrivai con la persona che sarebbe diventata mia moglie e la mamma delle mie figlie. O forse addirittura la prima volta che l’ho vista al cinema, quando nel 1990 andai a vedere Tartarughe Ninja alla riscossa e Ghostbusters 2 a distanza di pochi mesi. Non lo so.

So dire però quando esattamente ho capito che lo avrei fatto davvero, quando iniziando a maturare l’idea, informandomi sulla complessa burocrazia per ottenere il visto, una persona mi ha detto: “è impossibile da fare, poi hai due figli, una società che sta crescendo bene in Italia. È da pazzi.”

Ecco, quel momento, quell’ istante sospeso tra coraggio e follia, tra quel momento in cui tu vuoi fare qualcosa e qualcuno ti dice che non la puoi fare, è l’essenza de “ilNewyorkese”.

E Venerdì 16 Febbraio presenteremo all’Istituto di Cultura di New York alle ore 18.30 il primo numero cartaceo e la contestuale uscita su Barnes&Nobles, su Amazon e in punti strategici di New York.

Questo magazine è un canto dedicato proprio a voi folli, anime ardite che vivete sul filo sottile dei sogni. È per voi che provate a guardare le stelle dai tetti di questa città, tessendo desideri e progetti. “Il Newyorkese” è il racconto di chi ha osato sfidare la convenzione, chi ha scelto di ascoltare la melodia del proprio cuore, anche quando il mondo intorno sembrava sordo.

In ogni angolo di New York, in ogni volto che incrociate, in ogni storia che ascoltate, c’è un eco di quella follia, un sussurro di quell’audacia. Questa città è un palcoscenico dove ogni sogno può prendere vita, dove il fallimento non è una vergogna, ma il prezioso medaglione del guerriero che ha osato combattere.

“ilNewyorkese” è una tela su cui dipingere le vostre passioni, i vostri desideri, le vostre follie. È un diario di bordo per chi ha attraversato l’oceano, per chi ha detto addio alle sicurezze per abbracciare l’ignoto. È per voi, che avete scelto di essere autori della vostra storia, o state sognando di farlo.

Cari sognatori, lasciate che queste pagine siano il vostro rifugio e il vostro trampolino. Qui, tra le righe de “Il Newyorkese”, troverete spero la forza di osare, di volare, di cadere e poi risorgere. Perché ogni caduta è un passo di danza in questo valzer chiamato vita, ogni errore è una nota stonata che rende la melodia unica, irripetibile.

In questo viaggio attraverso parole e sogni, vi invitiamo a chiudere gli occhi, a ripensare alle parole di quella persona, di tutte le persone che vi hanno detto che siete dei pazzi, e a sentire il cuore di New York pulsare al ritmo dei vostri desideri. Lasciate che la sua energia vi attraversi, vi ispiri, vi trasformi.

E quindi, cari lettori, che lo spettacolo abbia inizio. Danzate sulle note di un sogno che solo voi potete udire. Cantate una canzone che solo voi potete intonare. Scrivete una storia che solo voi potete narrare. Siate audaci, senza timore, perché in questo teatro di possibilità infinite, il ruolo principale è riservato a tutti coloro che hanno il coraggio di salire sul palco.

Che lo spettacolo abbia inizio.

I protagonisti siete voi.

Condividi questo articolo sui Social

Facebook
WhatsApp
LinkedIn
Twitter

Post Correlati

New York sterilizzerà tre milioni di topi

La città che non dorme mai ha un problema che persiste da decenni: i ratti. New York, con la sua popolazione di circa 3 milioni di roditori, sta cercando una soluzione al persistente problema delle infestazioni di topi che affligge

Leggi Tutto »

New York più vicina al suo primo stadio di calcio

Il consiglio comunale di New York ha dato l’approvazione ufficiale per l’istruzione della seconda fase propedeutica alla costruzione del primo stadio di calcio della città, un progetto che potrebbe trasformare il paesaggio urbano e la vita dei residenti del Queens,

Leggi Tutto »
Scroll to Top