La Giornata dello Spazio con il Colonnello Walter Villadei

L’Italia, nota per la sua leadership nelle missioni spaziali e nelle tecnologie avanzate, celebra ogni anno il 16 dicembre la Giornata Nazionale dello Spazio. In occasione di questa ricorrenza, il Consolato Generale di Boston ha accolto oltre cento ospiti per l’evento ‘Italy in Space‘, un momento straordinario dedicato a illustrare le radici e le prospettive delle attività spaziali italiane, compresi i programmi attuali e futuri.

Dopo il cordiale saluto iniziale del Console Generale Arnaldo Minuti, si è tenuto un momento significativo con l’omaggio al Professore Luigi Broglio, un pioniere nel campo spaziale, presentato dal Consigliere scientifico del Consolato, il Prof. Paolo Gaudenzi. Broglio ha condiviso con il pubblico gli sviluppi più innovativi nelle università, nei centri di ricerca e nelle aziende italiane, concentrando l’attenzione sui notevoli progressi dei lanciatori della famiglia VEGA.

Un altro protagonista dell’evento è stato l’ingegnere Marco Brancati, Direttore Tecnico e dell’Innovazione del gruppo Telespazio, che ha illustrato i successi dell’Italia nei programmi di osservazione della Terra, con un focus sulla rilevante costellazione COSMO SKYMED e affascinando l’audience con prospettive sulla futura costellazione IRIDE. L’astronauta italiano Colonnello Walter Villadei dell’Aeronautica Militare, che guiderà la navetta Dragon di Space X verso la stazione spaziale internazionale a gennaio, ha partecipato in modo straordinario in collegamento remoto, condividendo entusiasticamente i dettagli della sua imminente missione e rispondendo alle domande della platea.

Il Prof. Gaudenzi ha poi invitato tutti a partecipare ai prossimi eventi di promozione della scienza e della tecnologia italiana proposti dall’Ufficio di Cooperazione Scientifica e Tecnologica del Consolato Generale. Ha annunciato l’apertura di una mostra fotografica, con il contributo del Ministero degli Esteri e della Cooperazione Internazionale e dell’Agenzia Spaziale Italiana, all’interno del Consolato. Questa esposizione, dedicata alle missioni e alle tecnologie italiane nello spazio, riveste un ruolo fondamentale nella collaborazione con gli Stati Uniti e nel contesto internazionale più ampio.

L’evento ‘Italy in Space’ ha testimoniato l’impegno e la determinazione dell’Italia nel continuare a contribuire in modo significativo all’esplorazione spaziale.

Condividi questo articolo sui Social

Facebook
WhatsApp
LinkedIn
Twitter

Post Correlati

New York ha un problema con i clacson

Nel cuore di Manhattan il traffico mattutino scorre come una sinfonia dissonante di clacson e bip bip. New York, in fondo, è conosciuta per il suo rumore incessante, ma negli ultimi anni l’inquinamento acustico generato delle automobili sembra aver raggiunto

Leggi Tutto »
Scroll to Top