La mostra “Italian Tristate Art Prize” apre i battenti al Consolato Italiano di New York

Il Consolato Generale d’Italia a New York ha inaugurato la mostra dei sette finalisti dell’Italian Tristate Art Prize, un concorso mirato a riconoscere e promuovere la creatività degli italiani e degli italo-americani residenti nello Stato di New York, nel New Jersey e nel Connecticut.

La prima edizione di questa competizione artistica ha suscitato un notevole interesse, con numerose candidature provenienti da artisti attivi nei campi della pittura, scultura, grafica, fotografia e arte digitale. Dopo aver ricevuto le candidature, il Comitato scientifico del concorso, composto dal professor Fabio Finotti, Direttore dell’Istituto Italiano di Cultura di New York, e da illustri personalità del mondo dell’arte come Nancy Olnick, Cofondatrice del Museo Magazzino Italian Art, Paola Antonelli, Senior Curator presso il MOMA, e Massimiliano Gioni, Direttore Artistico del New Museum di New York, ha valutato le opere, contribuendo pro bono a questa iniziativa tutta italiana.

Il Console Generale d’Italia a New York, Fabrizio di Michele, ha dichiarato durante l’evento: “L’Italia è un Paese estremamente noto al pubblico newyorkese per l’arte classica, ma non abbastanza per quella contemporanea. Con questo concorso intendiamo valorizzare il contributo degli artisti italiani ed italo-americani attivi sulla scena del Tristate e favorire anche una maggiore conoscenza tra le due comunità di artisti.”

Il vernissage, momento culminante del concorso lanciato lo scorso maggio dal Consolato Generale d’Italia in collaborazione con l’Istituto Italiano di Cultura di New York, ha permesso di presentare al pubblico 23 opere di sette artisti: Matteo Callegari, Erin Danna, Micheal Marfione, Michela Martello, Francesco Simeti, Michele Simonetti e Verdiana Patacchini. Michela Martello è stata poi la vincitrice del premio, che le è stato consegnato dal Console Generale Di Michele.

Le opere saranno in mostra al Consolato e all’Istituto Italiano di Cultura fino al 28 febbraio, e per visitarle è possibile prenotare una visita degli spazi scrivendo a cg.newyork@esteri.it.

Condividi questo articolo sui Social

Facebook
WhatsApp
LinkedIn
Twitter

Post Correlati

Ritorna il camping di lusso Governors Island

Se stai cercando una fuga perfetta dalla frenesia della città senza allontanarti troppo, Governors Island potrebbe essere la tua destinazione ideale. E se desideri trasformare questa breve fuga in un’esperienza indimenticabile, Collective Retreats è pronto ad accoglierti con le sue

Leggi Tutto »
Scroll to Top