We the Italians e il Gala dinner fatto di solidarietà e impegno civico per rafforzare l’amicizia fra USA e Italia

Anche quest’anno il Gala dinner di We the Italians si è tenuto presso il Circolo degli Esteri, il 12 giugno, con ospiti d’onore i membri del board della National Italian American Foundation, la più importante associazione in rappresentanza dei 20 milioni di italoamericani. Nonostante il temporale, al Gala hanno partecipato più di 300 personalità del mondo delle istituzioni, della politica, dell’industria, manager e professionisti, compreso il sistema della presenza in Italia che rappresenta gli Stati Uniti nella cultura, nell’accademia, nel business e
nelle istituzioni. Si tratta dell’unico momento di celebrazione in Italia della comunità italoamericana e dell’evento conviviale più importante qui a Roma per testimoniare l’amicizia tra Italia e Stati Uniti.

La serata, condotta da Valeria Altobelli, si è aperta con un minuito di silenzio chiesto dal Presidente di We the Italians Umberto Mucci in memoria di Silvio Berlusconi, seguito dagli inni nazionali italiano e americano eseguiti magistralmente dalla cantante italoamericana
Blaine Brown. Sono seguiti brevi saluti da parte di Giuseppe Scognamiglio, Presidente del Circolo del Ministero degli esteri; di Umberto Mucci, Presidente di We the Italians; di Luigi Maria Vignali, Direttore Generale per gli Italiani all’estero presso il Ministero degli Esteri, e di
Robert Carlucci e Robert Allegrini, Chairman of the Board e Presidente della National Italian American Foundation, i quali hanno annunciato la donazione da parte della NIAF di 10.000 $ per il restauro di Villa Farnesina qui a Roma, e di 25.000 $, frutto dei proventi da parte
dell’organizzazione italoamericana e delle donazioni dei lettori di We the Italians, a favore dell’Emilia Romagna, quest’anno regione d’onore della NIAF.

Sono state poi consegnate le targhe dei premi “Two Flags One Heart 2023” di We the Italians a quattro personalità che si sono distinte nel miglioramento dei rapporti tra Italia e Stati Uniti: Giulia Silvia Ghia, Assessore alla cultura del Primo Municipio di Roma; Dario Deste, Direttore Generale della Divisione Navi Militari di Fincantieri; Gioia Rau, astrofisica al Goddard Space Flight Center della NASA; Giampiero Massolo, Presidente del Comitato per la candidatura di Roma all’Expo 2030.
Inoltre, da quest’anno il gala di We the Italians premierà ogni anno la comunità italoamericana di uno dei 50 Stati Americani: quest’anno è stata la volta del New Jersey e della New Jersey Italian Heritage Commission, rappresentata dal suo Presidente Robert DiBiase.

Condividi questo articolo sui Social

Facebook
WhatsApp
LinkedIn
Twitter

Post Correlati

Ritorna il camping di lusso Governors Island

Se stai cercando una fuga perfetta dalla frenesia della città senza allontanarti troppo, Governors Island potrebbe essere la tua destinazione ideale. E se desideri trasformare questa breve fuga in un’esperienza indimenticabile, Collective Retreats è pronto ad accoglierti con le sue

Leggi Tutto »
Scroll to Top