I lavoratori dei Casinò di New York e le critiche alla legalizzazione delle scommesse online

La proposta di legalizzare le scommesse online nello Stato dell’Empire ha scatenato una forte reazione da parte dei lavoratori dei casinò del Queens. Quasi 700 dipendenti del casinò Resorts World di Aqueduct hanno sollevato preoccupazioni riguardo a un disegno di legge che minaccerebbe i loro posti di lavoro e il settore nel suo complesso.

Il senatore dello stato Joe Addabbo è stato il promotore di questa legislazione sul gioco sin dal 2019, ma è stato oggetto di un raro rimprovero da parte del settore del gioco d’azzardo di New York. I lavoratori, rappresentati dall’influente Hotel & Gaming Trades Council, hanno firmato una lettera indirizzata al senatore, esprimendo le proprie preoccupazioni.

Nella lettera, i lavoratori hanno espresso il timore che la legalizzazione delle scommesse online danneggi i casinò fisici, poiché i giocatori potrebbero preferire scommettere comodamente da casa anziché visitare le strutture tradizionali. Questo, secondo loro, potrebbe portare a una diminuzione dei profitti e, di conseguenza, a un impatto negativo sui posti di lavoro all’interno dei casinò.

Uno dei punti chiave sollevati nella lettera è che i clienti che visitano fisicamente i casinò sostengono direttamente una vasta gamma di lavoratori, tra cui cuochi, baristi, addetti alla manutenzione e altro ancora. Se i giocatori optassero per le scommesse online, questi dollari verrebbero deviati direttamente verso le società di gioco anziché sostenere l’economia locale e gli occupati.

Il senatore Addabbo ha difeso la sua proposta, sostenendo che la legalizzazione delle scommesse online potrebbe portare a entrate significative per lo Stato, stimando tra gli 800 milioni e 1 miliardo di dollari all’anno. Ha anche respinto le preoccupazioni riguardo alla perdita di posti di lavoro, affermando che la presenza delle scommesse online potrebbe effettivamente aumentare l’occupazione nei casinò fisici.

Tuttavia, i lavoratori rimangono scettici e continuano a opporsi fermamente alla proposta, sottolineando che i posti di lavoro stabili e di alta qualità nel settore dei casinò sono cruciali per la sussistenza di migliaia di persone a New York. La loro voce è chiara: l’introduzione delle scommesse online potrebbe minare irrimediabilmente una delle industrie più importanti dello stato.

Condividi questo articolo sui Social

Facebook
WhatsApp
LinkedIn
Twitter

Post Correlati

Scroll to Top