Di Michele annuncia numeri record per i servizi agli Italiani nel 2023

Riportiamo la lettera inviata da Fabrizio Di Michele, Console Generale d’Italia a New York, ai connazionali residenti negli Stati di New York, New Jersey e Connecticut.

“Cari Connazionali,

In vista della conclusione dell’anno, desidero condividere alcuni aggiornamenti riguardanti le attività del Consolato Generale d’Italia a New York e la collettività del Tristate. Nel corso del 2023, gli iscritti A.I.R.E. (Anagrafe Italiana Residenti all’Estero) hanno superato il numero di 105.000, con un incremento del 5% rispetto all’anno precedente. L’iscrizione è sempre gratuita e si fa direttamente on line sul portale FAST-IT. Come sapete è importante aggiornare eventuali cambi di indirizzo per poter accedere in maniera più rapida ai servizi consolari e, all’occorrenza, votare.

Per soddisfare le esigenze di una collettività in costante crescita, abbiamo aumentato gli appuntamenti sul portale Prenot@mi, dove ogni utente può gestire autonomamente le prenotazioni. Tale sistema ci ha permesso di rafforzare i servizi presso gli sportelli consolari e ridurre i tempi di attesa.

Abbiamo in parallelo introdotto la possibilità per gli over 75 di prenotare telefonicamente l’appuntamento presso un numero dedicato ogni mercoledì dalle 14.00 alle 15.00, oltre all’opzione già esistente di prenotare direttamente per email. Le richieste per il rinnovo dei passaporti possono essere effettuate anche presso i Consolati Onorari di Hartford e di Rochester ed è di nuovo operativo anche il Consolato Onorario di Clifton, a mezz’ora da Newark, dopo l’avvicendamento del titolare.

Tutto ciò ci ha permesso di continuare a incrementare sensibilmente il numero dei passaporti rilasciati. Al momento navighiamo verso un aumento di quasi il 35% rispetto al record pre-COVID. Nel 2024 intendiamo programmare nuovamente le missioni del “funzionario itinerante” per raccogliere le richieste di rinnovo del passaporto in aree distanti da New York con alta concentrazione di connazionali.

Anche i dati relativi agli altri settori evidenziano un significativo aumento, soprattutto per quanto riguarda le trascrizioni degli atti civili (matrimoni, divorzi, morti, nascite), incrementate di oltre il 100% rispetto ai picchi pre-COVID. Avendo riassorbito del tutto l’arretrato, le trascrizioni vengono ora trasmesse tempestivamente ai Comuni. Sono analogamente aumentati gli atti notarili. Per le pensioni continuiamo a collaborare con i Patronati per le pratiche di esistenza in vita. Nei casi di impossibilità a muoversi, i pensionati possono fare riferimento al Consolato e fissare una videochiamata.

L’introduzione del nostro nuovo sito internet ha risolto i problemi di collegamento della precedente piattaforma. Su www.consnewyork.esteri.it si possono agevolmente reperire le informazioni relative ai “Servizi per il cittadino italiano”. Il sito del Consolato Generale dovrebbe inoltre essere presto dotato di un assistente virtuale (chatbot) che renderà l’interazione rapida e intuitiva, offrendo un ulteriore supporto nella ricerca delle informazioni necessarie.

L’obiettivo è ridurre il numero delle telefonate, che sono un sistema poco efficiente e accessibile di comunicazione, non essendo possibile dare informazioni dirette su casi individuali, né fissare appuntamenti.
Le numerose recensioni positive raccolte nel corso dell’anno, in particolare su Google, ci incoraggiano ad offrire un servizio sempre migliore e per questo è importante poter contare anche sui vostri eventuali commenti e suggerimenti che potete mandare a newyork.urp@esteri.it.

Questa lettera sarà inviata a tutti gli iscritti AIRE che hanno condiviso con noi un indirizzo email. Purtroppo molti connazionali non lo hanno mai fatto e quindi non potranno riceverla. Contiamo su di voi per informare altri italiani ed incoraggiarli a fornirci una email di riferimento.

Nel sottolineare l’impegno mio e del personale del Consolato a fare il massimo, con le risorse disponibili, per soddisfare le esigenze di servizi consolari degli italiani, colgo l’occasione per inviare a voi ed ai vostri cari i più sinceri auguri di un sereno Natale e un felice anno nuovo”.

Condividi questo articolo sui Social

Facebook
WhatsApp
LinkedIn
Twitter

Post Correlati

New York sterilizzerà tre milioni di topi

La città che non dorme mai ha un problema che persiste da decenni: i ratti. New York, con la sua popolazione di circa 3 milioni di roditori, sta cercando una soluzione al persistente problema delle infestazioni di topi che affligge

Leggi Tutto »

New York più vicina al suo primo stadio di calcio

Il consiglio comunale di New York ha dato l’approvazione ufficiale per l’istruzione della seconda fase propedeutica alla costruzione del primo stadio di calcio della città, un progetto che potrebbe trasformare il paesaggio urbano e la vita dei residenti del Queens,

Leggi Tutto »
Scroll to Top