Nuove Ricerche di Harvard e Northeastern University a Boston sulla Dieta Mediterranea

Nel corso della Settimana della Cucina Italiana nel Mondo, il Consolato Generale d’Italia a Boston ha organizzato un evento scientifico presso l’Alumni Centre della Northeastern University di Boston dal titolo “La Dieta Mediterranea tra Scienza e Tradizione“.

La conferenza è stata aperta dal Console Generale d’Italia a Boston, Arnaldo Minuti, il quale ha introdotto l’iniziativa condividendo un video sulla candidatura Unesco della cucina italiana. Minuti ha sottolineato che la cucina italiana rappresenta una combinazione unica di ingredienti eccezionali, tradizione, passione e dedizione, costituendo un patrimonio culturale di orgoglio nazionale.

L’ambasciatore Santiago Irazabel Mourao, Console Generale del Brasile a Boston e presidente della 41ª conferenza generale dell’UNESCO, ha enfatizzato il valore della Dieta Mediterranea come patrimonio dell’umanità. Ha evidenziato l’importanza di preservare questa eccezionale tradizione culinaria nel mondo, concentrandosi sulla candidatura della cucina italiana.

La Professoressa Giulia Menichetti della Harvard Medical School ha affrontato la complessità del cibo moderno e il suo impatto sulla salute umana. Menichetti ha evidenziato come la dieta mediterranea, caratterizzata da una varietà di specie chimiche e cibi benefici per il microbioma, fornisca una protezione contro malattie cardiovascolari, diabete e i principali meccanismi di invecchiamento.

Il Professore Alessio Fasano della Harvard Medical School ha sottolineato che il cambiamento nella nutrizione rappresenta la principale minaccia per la salute umana. Ha enfatizzato l’importanza di esporre i bambini alla dieta mediterranea anziché a cibi ultra-processati durante i primi 1000 giorni dalla concezione al secondo compleanno.

La Professoressa Janice E. Maras della Northeastern University ha evidenziato la necessità di rendere la corretta alimentazione una priorità negli Stati Uniti e ha discusso delle sfide nell’insegnare la dieta mediterranea a studenti con background socioeconomici ed etnici diversi.

Il Professore Paolo Gaudenzi, addetto scientifico del Consolato Generale di Boston, ha moderato l’evento, sottolineando il legame tra la cucina italiana, la Dieta Mediterranea e la salute umana.

La chef Marissa Iocco ha presentato ricette della cucina italiana, focalizzandosi sulla cucina povera tipica della tradizione mediterranea, che offre modelli di prodotti semplici e di alta qualità per uno stile di vita salutare.

Condividi questo articolo sui Social

Facebook
WhatsApp
LinkedIn
Twitter

Post Correlati

New York ha un problema con i clacson

Nel cuore di Manhattan il traffico mattutino scorre come una sinfonia dissonante di clacson e bip bip. New York, in fondo, è conosciuta per il suo rumore incessante, ma negli ultimi anni l’inquinamento acustico generato delle automobili sembra aver raggiunto

Leggi Tutto »
Scroll to Top