Il Columbus Day festeggiato con la statua di Colombo trasferita presso il club di Sant’Anna

A Norwalk, il Columbus Day è stato celebrato con la traslocazione della statua presso il club di Sant’Anna. Il club di Sant’Anna è particolarmente legato a questa statua poiché nel 2020 intervenne per salvarla quando la città stava per rimuoverla. Da allora, il club ha cercato di trasferirla definitivamente sul suo terreno e ora è riuscito a farlo.

L’evento di celebrazione del Columbus Day, che si è svolto lunedì scorso, ha visto la partecipazione di numerose personalità tra cui il sindaco di Norwalk, Harry Rilling, il capo della polizia di Norwalk, James Walsh, Alfonso Panico in veste di Key Note Speaker e l’ex console onorario per lo Stato del Connecticut. Inoltre, erano presenti il presidente del club, Joe Tamburro, Walter Cerretani, presidente del consiglio di amministrazione, e Nicandro Capouccia, membro del consiglio di amministrazione ed ex presidente.

Durante la cerimonia, tutti hanno elogiato il contributo di Colombo alla storia degli Stati Uniti. Si è sottolineato il suo background cattolico, la sua obbedienza e il suo aiuto al padre. Colombo cresceva vicino al porto di Genova, dove trascorreva gran parte del suo tempo osservando il mare e le navi che entravano ed uscivano dal porto. Era anche profondamente affascinato dagli scritti degli antichi geografi e dai racconti di Marco Polo relativi al suo viaggio in Asia nel 1271.

A Lisbona, Colombo ha acquisito tutta la conoscenza necessaria per diventare un maestro marinaio. Si è dimostrato uno studente eccezionale, apprendendo a leggere e scrivere in latino, portoghese e spagnolo.

Alfonso Panico ha sottolineato l’ingiustizia della diffamazione di Colombo negli ultimi anni e ha respinto le accuse di cattiveria, razzismo, violenza sessuale e genocidio rivolte contro di lui. Ha evidenziato che tali affermazioni sono infondate e si basano su una storia distorta che ha influenzato negativamente molte persone nei confronti di Colombo e degli Stati Uniti.

L’idea di trasferire la statua al club di Sant’Anna è stata accolta con entusiasmo dai soci del club nel 2020. Dopo aver ottenuto tutti i documenti necessari per il trasferimento legale e permanente, hanno costruito una base che raffigura le navi di Colombo, la Nina, la Pinta e la Santa Maria, e hanno eretto la statua in un grande e splendido parco di fronte all’ingresso del club.

Il club di Sant’Anna è stato fondato nel 1914 da un piccolo gruppo di immigrati originari di Jelsi, in provincia di Campobasso, Italia. La celebrazione del Columbus Day è un momento importante per il club e per la comunità che onora le radici italiane e il contributo di Colombo alla storia americana.

Condividi questo articolo sui Social

Facebook
WhatsApp
LinkedIn
Twitter

Post Correlati

New York ha un problema con i clacson

Nel cuore di Manhattan il traffico mattutino scorre come una sinfonia dissonante di clacson e bip bip. New York, in fondo, è conosciuta per il suo rumore incessante, ma negli ultimi anni l’inquinamento acustico generato delle automobili sembra aver raggiunto

Leggi Tutto »
Scroll to Top