La corsa di The Donald

La strada verso la Casa Bianca di Donald Trump pare sempre più in discesa, mentre Joe Biden, ormai circondato dai dossier che parlano dei suoi svarioni legati all’età avanzata, va avanti nella sua corsa verso le presidenziali. La sfidante di Trump, Nikki Haley, è decisa a proseguire la sua campagna elettorale per la nomination nonostante il Tycoon l’abbia sconfitta alle primarie proprio nel suo South Carolina.

Nel comitato repubblicano si registra un grande entusiasmo, nonostante le grane giudiziarie di Donald Trump e la difficoltà di raccolta dei fondi che, a differenza dello scorso anno, procede con molta più lentezza. A capo dell’organo politico che coordina il foundrasing c’è Lara Trump, la moglie del terzogenito di Donald, Eric, che gode della totale fiducia e stima del suocero. Lara ha preso il posto di Ivanka che in questa tornata ha deciso di non partecipare alla campagna elettorale del papà. Nel 2021 girava voce che volesse candidarsi per il Senato in North Carolina dove è nata, ma poi l’ipotesi è sfumata e oggi è ai vertici dell’organizzazione repubblicana.

Donald Trump ha vinto con il 59,8% dei voti contro il 39,5% della sua sfidante. “È stata una vittoria migliore delle attese. Non ho mai visto il partito repubblicano così unito – ha detto l’ex presidente – aggiungendo “Joe Biden sta distruggendo il nostro Paese e a novembre gli diremo Biden you are fired”, riprendendo la celebre frase che usava nel suo show televisivo The Apprentice su NBC.

Intanto, dallo staff di Trump trapela una massima apertura verso i sostenitori di Haley, anche se non è del tutto scontato che i voti alle primarie dell’ex ambasciatrice vadano al Tycoon.

Ma la battaglia è appena iniziata, e nel mezzo ci saranno anche le elezioni europee che mai come in questo periodo storico ha acceso i riflettori del mondo perché condizioneranno i futuri assetti dell’Europa. Chiaramente anche la politica interna italiana cambierà a seconda del risultato delle elezioni americane. La premier Giorgia Meloni volerà a Washington il prossimo primo marzo dove incontrerà alla Casa Bianca il presidente Joe Biden, per riaffermare il forte rapporto tra Stati Uniti e Italia, discuteranno della presidenza italiana del G7 e del vertice Nato di Washington, oltre alle sfide globali e i conflitti in Ucraina e Medioriente.

Riconoscimento editoriale foto di copertina: Fabrizio Canneti / Shutterstock.com

Mattia Iovane

Mattia Iovane

Giornalista e conduttore televisivo. Ha lavorato diversi anni per le testate giornalistiche del gruppo Mediaset e attualmente collabora con la Rai - Radiotelevisione Italiana.

Condividi questo articolo sui Social

Facebook
WhatsApp
LinkedIn
Twitter

Post Correlati

Ritorna il camping di lusso Governors Island

Se stai cercando una fuga perfetta dalla frenesia della città senza allontanarti troppo, Governors Island potrebbe essere la tua destinazione ideale. E se desideri trasformare questa breve fuga in un’esperienza indimenticabile, Collective Retreats è pronto ad accoglierti con le sue

Leggi Tutto »
Scroll to Top