Jago. Into the White: il film sullo scultore italiano più social debutta al Tribeca Film Festival

«Vorrei che lo spettatore guardasse questo film con la consapevolezza che esso racconta anche un’altra storia. C’è la mia vita, ovviamente, ma c’è anche la magnifica avventura che ha portato un regista a dar vita a un’opera nella più totale indipendenza, creando un parallelismo con la mia storia di artista. Into the White è dunque un viaggio condiviso, che per me è stato una magnifica lezione di scultura». Lo racconta così, Jago (vero nome Jacopo Cardillo, classe 1987), scultore “pop star” da quasi un milione di followers, il film di Luigi Pingitore dedicato alla sua opera, che sta per debuttare al Tribeca Film Festival.

Into the white segue due anni della vita di Jago, da quando si trasferisce da New York a Napoli e, in piena solitudine, lavora giorno e notte alla sua nuova scultura: una versione moderna e personale della Pietà. Per diversi mesi sarà da solo assieme al blocco di marmo, in uno stretto rapporto di amore e odio, desiderio e paura.

Lo scultore, che ripercorre le orme dei grandi maestri del Rinascimento ed è stato ribattezzato “nuovo Michelangelo”, è anche viaggiatore instancabile e un imprenditore che ha sfidato le regole dell’arte contemporanea per fuoriuscire dalle logiche del mercato e provare a indicare ai giovani una nuova strada per approcciare l’arte.  E il regista Pingitore spiega: «La prima impressione che si ricava osservando Jago è quella di una persona consapevole che vita e arte non devono viaggiare separati. Sin dai primi ciak mi ha colpito il rapporto quasi agonistico che ha con il marmo. Il suo è un lavoro animale, fisico, non solo spirituale. È come se quella chiesa nel cuore di Napoli, a un certo punto, fosse diventata un ring. E il marmo il suo avversario».

Il film sarà proiettato al Tribeca l’8, il 9 e il 15 giugno in anteprima mondiale (info e biglietti: tribecafilm.com), il 18 e 19 giugno esce in Italia, solo per due giorni, distribuito da Nexo Digital.

Elisabetta Colangelo

Elisabetta Colangelo

Giornalista italiana ed esperta di cinema, Tv e celeb, collaboratrice da oltre 20 anni dei più importanti gruppi editoriali italiani e internazionali scrive e ha scritto per Grazia, Vanity Fair, GQ, Donna Moderna, Glamour e molte altre testate.

Condividi questo articolo sui Social

Facebook
WhatsApp
LinkedIn
Twitter

Post Correlati

Ritorna il camping di lusso Governors Island

Se stai cercando una fuga perfetta dalla frenesia della città senza allontanarti troppo, Governors Island potrebbe essere la tua destinazione ideale. E se desideri trasformare questa breve fuga in un’esperienza indimenticabile, Collective Retreats è pronto ad accoglierti con le sue

Leggi Tutto »

Due ragazzi sono dispersi nelle acque del Queens

Venerdì sera, a Jacob Riis Park nel Queens, due ragazzi adolescenti sono stati segnalati dispersi nelle acque agitate della costa. La serata, segnata da temperature elevate che hanno spinto molti a riversarsi sulle spiagge, si è trasformata in un’operazione di

Leggi Tutto »
Scroll to Top