L’ultima mostra del Center for Italian Modern Art di SoHo

La chiusura del CIMA segna una perdita significativa per la comunità artistica di New York e per gli appassionati di arte italiana. Fondato con l'obiettivo di promuovere e valorizzare l'arte moderna italiana, il CIMA ha ospitato numerose mostre di grande rilievo, diventando un punto di riferimento per studiosi e appassionati.

Il Center for Italian Modern Art (CIMA) di SoHo, una delle più significative istituzioni italiane a New York, chiuderà definitivamente le sue porte dopo oltre un decennio di attività. Sabato 22, il CIMA offrirà un’ultima opportunità per visitare la mostra “ART AS POLITICAL ACTION – ONE THOUSAND AND ONE VOICES” dedicata a Nanni Balestrini, artista profondamente coinvolto nelle battaglie politiche degli anni ’60 e ’70. L’esposizione rappresenta non solo un omaggio all’artista, ma anche una riflessione sull’arte come strumento di azione politica.

Nanni Balestrini è stato un protagonista della scena artistica e letteraria italiana, noto per il suo impegno politico e per il suo uso innovativo del linguaggio e della tecnologia. La mostra al CIMA esplora le sue opere attraverso un viaggio tra arte e politica, presentando una serie di lavori che testimoniano le sue battaglie contro l’ingiustizia sociale e per i diritti civili. La sua voce, insieme a quelle di mille e uno altri, risuona nelle sale del centro, ricordando ai visitatori l’importanza dell’arte come veicolo di cambiamento sociale.

La chiusura del CIMA segna una perdita significativa per la comunità artistica di New York e per gli appassionati di arte italiana. Fondato con l’obiettivo di promuovere e valorizzare l’arte moderna italiana, il CIMA ha ospitato numerose mostre di grande rilievo, diventando un punto di riferimento per studiosi e appassionati. La decisione di chiudere la sede di SoHo è dovuta a fattori economici e strategici, ma lascia comunque un vuoto difficile da colmare. Sabato sarà dunque l’ultima occasione per godere delle opere esposte in questo spazio unico.

L’evento di chiusura, previsto per le ore 11 di sabato 22, rappresenterà un commovente addio per molti. I biglietti, disponibili su Eventbrite al costo di $17.85, offrono l’ultima possibilità di visitare una mostra al CIMA e di riflettere su come l’arte possa essere un potente mezzo di azione politica. Mentre il CIMA chiude i battenti, la sua eredità continuerà a vivere in coloro che ne hanno apprezzato il lavoro e la missione.

Condividi questo articolo sui Social

Facebook
WhatsApp
LinkedIn
Twitter

Post Correlati

Ritorna il camping di lusso Governors Island

Se stai cercando una fuga perfetta dalla frenesia della città senza allontanarti troppo, Governors Island potrebbe essere la tua destinazione ideale. E se desideri trasformare questa breve fuga in un’esperienza indimenticabile, Collective Retreats è pronto ad accoglierti con le sue

Leggi Tutto »
Biden from Behind

Biden si è ritirato dalle elezioni presidenziali

Joe Biden, l’attuale Presidente, ha ritirato la propria candidatura alla Presidenza degli Stati Uniti, rinunciando così al secondo mandato. L’ha reso noto attraverso una nota, in cui annuncia anche un discorso alla nazione in settimana. Il Presidente si trova attualmente

Leggi Tutto »
Torna in alto