Angelina Jolie trasforma l’iconico studio di Jean-Michel Basquiat in un hub creativo

Dopo diversi mesi sul mercato, il prestigioso loft al 57 Great Jones Street, un tempo dimora di artisti come Andy Warhol e Jean-Michel Basquiat, ha trovato una nuova vita grazie alla creatività di Angelina Jolie.

Il noto edificio nel cuore del quartiere Bowery/NoHo di Manhattan è stato ufficialmente acquisito dall’attrice per ospitare il suo innovativo progetto, l’Atelier Jolie. Originariamente di proprietà di Andy Warhol negli anni ’70, il secondo piano dell’edificio era stato affittato al leggendario Basquiat, dove aveva dato vita a molte delle sue opere d’arte fino alla sua prematura scomparsa a 27 anni.

Costruito nei tumultuosi anni ’60 dell’Ottocento, l’edificio di 60.000 piedi quadrati ha una storia affascinante, passando tra le mani di vari proprietari, incluso il gangster Paul Kelly, che lo trasformò nel Brighton Athletic Club nel 1904.

L’Atelier Jolie si presenta come uno spazio dedicato a workshop per artigiani e sarti sottorappresentati provenienti da tutto il mondo. Situato al 57 Great Jones Street, offre ai partecipanti la possibilità di lavorare e presentare le proprie creazioni in un ambiente stimolante.

Il negozio ha annunciato la sua missione di democratizzare l’industria della moda, offrendo ai clienti l’accesso a un collettivo di designer emergenti e maestri artigiani. Un’importante risorsa online fornirà informazioni su produttori di abbigliamento, incoraggiando l’uso di scorte esaurite e materiali vintage per creare pezzi unici che riflettono la creatività e uno scopo personale.

La facciata dell’edificio conserva graffiti realizzati da artisti locali, parte integrante dell'”atmosfera Basquiat”. La decisione di preservare quest’arte è stata confermata dai registi di Meridian Capital Group, che gestiscono la proprietà.

Il 57 Great Jones Street ha ottenuto recentemente un riconoscimento aggiuntivo, essendo stato inserito dalla Greenwich Village Society for Historic Preservation nella lista dei punti di riferimento per i diritti civili e la giustizia sociale a New York. Dopo essere stato utilizzato nel 2020 come sede di un ristorante esclusivo, Bohemian, l’edificio continua a essere un luogo di rilevanza storica e creativa.

L’Atelier Jolie accoglie visitatori tutti i giorni dalle 11:00 alle 19:00, con chiusura la domenica.

Condividi questo articolo sui Social

Facebook
WhatsApp
LinkedIn
Twitter

Post Correlati

Ritorna il camping di lusso Governors Island

Se stai cercando una fuga perfetta dalla frenesia della città senza allontanarti troppo, Governors Island potrebbe essere la tua destinazione ideale. E se desideri trasformare questa breve fuga in un’esperienza indimenticabile, Collective Retreats è pronto ad accoglierti con le sue

Leggi Tutto »
Scroll to Top