Skatepark a New York City: Tony Hawk guida la creazione di spazi ecologici e inclusivi

Il leggendario skateboarder professionista Tony Hawk sta portando il suo impegno per il pattinaggio e la sostenibilità ecologica a New York City attraverso il progetto ambizioso di Skatepark Project. In collaborazione con l’associazione no-profit da lui fondata, Hawk sarà coinvolto nella realizzazione di quattro nuovi skatepark nella città, di cui due avranno sede a Brooklyn.

Lo Skatepark Project, nato con l’obiettivo di costruire parchi in aree svantaggiate delle città americane, mira non solo a fornire spazi per il pattinaggio, ma anche a promuovere la sostenibilità ecologica. L’iniziativa è un connubio tra sport e coscienza ambientale, evidenziando l’importanza di creare luoghi che offrano opportunità di sviluppo sostenibile.

A Brooklyn, il Brower Skatepark a Crown Heights e lo Skate Garden saranno trasformati per accogliere la comunità di skater. Lo Skate Garden, dedicato alla memoria di Pablo Ramirez, uno skater professionista tragicamente scomparso nel 2019, prevede la creazione di uno spazio verde di 12 chilometri vicino all’ingresso della Grand Army di Prospect Park. Questo luogo non sarà solo una pista per pattinare ma un punto di riflessione, condivisione, apprendimento e meraviglia del mondo, ispirato dalla poesia di Ramirez.

Tony Hawk, entusiasta del progetto, afferma: “Lo skateboard unisce le persone, crea interazioni e amicizie durature, promuove determinazione e fiducia, e soprattutto incoraggia uno stile di vita sano”.

I due skatepark di Brooklyn sono parte di una partnership pubblico-privata con un finanziamento complessivo di $24 milioni, che includerà anche la costruzione di altri due skatepark nel Bronx. Uno di essi sarà di nuova costruzione, mentre il Soundview Skatepark subirà una ristrutturazione.

L’obiettivo è completare entrambi i parchi a Brooklyn entro il 2027, contribuendo a rendere la città più inclusiva e offrendo spazi che promuovano la connessione, la riflessione e la vitalità della comunità. Skatepark Project esprime gratitudine a tutti i volontari e gli skater di NYC che hanno sostenuto la missione fin dal 2019, contribuendo a rendere realtà questa visione ecologica e inclusiva del pattinaggio urbano.

Condividi questo articolo sui Social

Facebook
WhatsApp
LinkedIn
Twitter

Post Correlati

Ritorna il camping di lusso Governors Island

Se stai cercando una fuga perfetta dalla frenesia della città senza allontanarti troppo, Governors Island potrebbe essere la tua destinazione ideale. E se desideri trasformare questa breve fuga in un’esperienza indimenticabile, Collective Retreats è pronto ad accoglierti con le sue

Leggi Tutto »
Scroll to Top