Servono 138.570$ l’anno per vivere a New York

Secondo un’analisi recente condotta da SmartAsset, se sei single a New York, ti servirà un reddito annuo di $138.570 per vivere in modo confortevole.

Lo studio ha calcolato il salario lordo necessario per condurre una vita agiata in 99 città degli Stati Uniti, basandosi sui dati relativi al costo dei beni di prima necessità e ai salari minimi forniti dal MIT, e applicando la regola del 50/30/20. Questo presuppone che il 50% del reddito mensile venga destinato alle necessità di base come affitto e bollette, il 30% copra le spese discrezionali e il restante 20% venga risparmiato o investito per il futuro.

Secondo la ricerca, a New York una persona singola dovrebbe guadagnare circa $70.000 netti all’anno solo per coprire le spese essenziali come affitto e cibo. A confronto, a Houston (la città con i costi della vita più bassi), $75.088 sarebbero sufficienti per vivere comodamente.

Il costo degli alloggi ha un impatto significativo sul bilancio. Circa un terzo dei residenti di New York spende la metà o più del proprio reddito per l’affitto. Secondo il Council for Community and Economic Research, in particolare, i californiani sono quelli che pagano di più a causa della crisi immobiliare che sta colpendo lo Stato.

Un sondaggio ha rivelato che la metà dei newyorkesi prevede di lasciare la città nei prossimi 5 anni a causa dell’aumento dei prezzi. Le case in affitto sono preferite a quelle in vendita, specialmente dalle persone di colore, che costituiscono oltre tre quarti degli inquilini con affitti regolati.

Dopo New York, tra le 25 città più costose per i single negli Stati Uniti, ci sono San Jose, con $136.739, e Irvine, con $126.797. In generale, una persona singola avrebbe bisogno di $96.500 per vivere comodamente in una grande città americana.

Condividi questo articolo sui Social

Facebook
WhatsApp
LinkedIn
Twitter

Post Correlati

Il processo a Trump agita New York (il video)

L’ex presidente degli Stati Uniti Donald Trump e la sua squadra si sono letteralmente trasferiti a New York. La città è blindata e davanti al tribunale sono presenti i giornalisti di tutto il mondo, decisamente più numerosi rispetto ai sostenitori

Leggi Tutto »
Scroll to Top