Che cosa vedere di nuovo e (forse) di bello in tv dal 14 al 17 marzo

Laura Morante poetessa su Rai – Quattro “Jalisse” americane ci riprovano su Netflix – Abramo Lincoln muore di nuovo su Apple TV+ – Perché comprare il biglietto del tour, Taylor Swift arriva comodamente su Disney+ – Lindsay Lohan trova il vero amore (ancora) su Netflix

Folle d’amore. Alda Merini – Film Tv, su Raiuno giovedì 14 marzo in prima serata (e poi su RaiPlay).

Racconta la vita della poetessa e scrittrice Alda Merini, divisa in tre capitoli nei quali ad interpretarla ci sono tre attrici diverse.

Si parte con Laura Morante nei panni di Alda ormai settantenne che incontra il giovane Arnoldo Mosca Mondadori nel suo appartamento milanese sui Navigli, a Ripa di Porta Ticinese, sempre affollato da intellettuali, cantanti, giornalisti.

Da lì un salto indietro nel secondo dopoguerra, con Alda adolescente (l’attrice diciassettenne Sofia D’Elia) e il suo dono di scrivere poesie. E le varie tappe della sua vita (come giovane adulta Alda è interpretata da Rosa Diletta Rossi): l’incontro col critico Giacinto Spagnoletti, che rimane ammirato dalle sue poesie e la invita nel proprio salotto letterario. Il primo amore, lo scrittore Giorgio Manganelli, sposato e dieci anni più grande di lei, che poi la lascia. Il matrimonio con Ettore Carniti, operaio e sindacalista, e la malattia mentale che man mano si manifesta, fino al giorno in cui lui la fa ricoverare in manicomio. Tra un ricovero e l’altro, Alda ci rimarrà per ben dieci anni, ma lo psichiatra Enzo Gabrici, la spingerà a riprendere l’attività poetica dopo anni di silenzio.

Infine, il secondo matrimonio col poeta Michele Pierri, che ha molti anni più di lei, col quale si trasferisce da lui a Taranto. La felicità non dura a lungo, perché Michele muore poco dopo, ma rientrata a Milano, Alda non si dà per vinta e si afferma come una delle figure di riferimento della vita culturale italiana.

La regia è di Roberto Faenza.

Girls5Eva – La rivincita delle pop star – Serie Tv, su Netflix giovedì 14 marzo.

È la storia di una girl band degli anni Novanta che si riunisce dopo anni di anonimato, per ora arrivata a 3 stagioni.

Cinque (ex) ragazze, le Girls5Eva, diventate celebri per una sola hit e poi scivolate nel dimenticatoio, sono appena tornate di moda grazie ad una rapper emergente che ha campionato la loro canzone. È un’occasione unica per ricominciare a suonare insieme, salvo che sono passati più di vent’anni: Dawn lavora nel ristorante italiano di suo fratello e ha un figlio, Summer è anche lei sposata ma ha qualche problema coniugaleGloria fa la dentistaWickie ha un impiego in aeroporto e la quinta di loro, Ashley, purtroppo non c’è più.

Le attrici sono Sara Bareilles, Renée Elise Goldsberry, Paula Pell e Busy Philipps, produce la grande comica Tina Fey.

Manhunt – Serie Tv, su Apple TV+ da venerdì 15 marzo.

Un thriller cospirazionista in costumebasato sul saggio di James L. Swanson, bestseller del New York Times e vincitore del premio Edgar.

Racconta uno dei crimini più noti ma meno compresi della storia americana, l’assassinio di Abraham Lincoln, guida delle Guerre di secessione e sedicesimo Presidente degli Stati Uniti, avvenuto il 14 aprile 1865 mentre assisteva a uno spettacolo in un teatro di Washington.  L’attentatore, che gli sparò alla nuca, era l’attore ventiseienne John Wilkes Booth, peraltro anche piuttosto celebre, la serie racconta appunto la caccia all’uomo che ne seguì.

Non credo si possa considerare uno spoiler ricordarvi che Booth fu raggiunto dodici giorni dopo, il 26 aprile, e morì durante la cattura. Tuttavia diverse teorie cospirazioniste vogliono che invece si fosse salvato per riparare in Giappone e tornare successivamente in America.

Antony Boyle interpreta Booth, Tobias Menzies (sì, il supercattivo di Outlander!) il politico e oppositore di Lincoln Edwin Stanton, Hamish Linklater è Lincoln.

Taylor Swift | The Eras Tour (Taylor’s Version) – Docufilm, su Disney+  venerdì 15 marzo (nella foto).  

Al cinema ha incassato più di 260 milioni di dollari, diventando il film concerto più remunerativo di tutti i tempi, ora arriva in streaming per la prima volta nella versione integrale diretta da Sam Wrench.

Sto parlando di questo docu che segue la popstar Taylor Swift, fenomeno mondiale e 14 volte premio Grammy, nel suo Eras Tour, partito nel 2023, che l’ha già portata ad esibirsi in Usa, Canada, Sud America, Europa (Italia compresa) e Asia per oltre 52 date.

Uno spettacolo di musica, danza ed effetti speciali nel quale Taylor celebra la sua intera carriera suddivisa in 10 “ere”.

Il film mostra le riprese fatte durante le tappe dell’agosto 2023 al SoFi Stadium di Inglewood, Los Angeles, intanto l’Eras Tour è tuttora in corso e proseguirà per tutto il 2024, con 151 date negli stadi di cinque continenti (il 14 e il 15 luglio è a Milano).

Irish Wish – Solo un desiderio – Film Tv, su Netflix venerdì 15 marzo.

Infine, eccovi il “comfort film” del week end, una commedia romantica che vede protagonista nientedimeno che l’attrice “bad girl” Lindsay Lohan di ritorno sulla piattaforma dopo il successo di Falling for Christmas, uscito a fine 2022.

La trama vede la Lohan nei panni di Maddie, costretta a fare da damigella d’onore alla sua migliore amica che si sposa in Irlanda con Paul (Alexander Vlahosl’uomo di cui lei è stata sempre innamorata.  Pochi giorni prima delle nozze, Maddie esprime il desiderio di trovare il vero amore e si risveglia in una realtà parallela dove è lei che effettivamente ha sposato Paul.

L’incontro con un altro (Ed Speleers), tuttavia, le insegna che i desideri non sempre ci rispecchiano davvero, e le fa comprendere che la sua anima gemella è una persona completamente diversa.

Elisabetta Colangelo

Elisabetta Colangelo

Giornalista italiana ed esperta di cinema, Tv e celeb, collaboratrice da oltre 20 anni dei più importanti gruppi editoriali italiani e internazionali scrive e ha scritto per Grazia, Vanity Fair, GQ, Donna Moderna, Glamour e molte altre testate.

Condividi questo articolo sui Social

Facebook
WhatsApp
LinkedIn
Twitter

Post Correlati

Ritorna il camping di lusso Governos Island

Se stai cercando una fuga perfetta dalla frenesia della città senza allontanarti troppo, Governors Island potrebbe essere la tua destinazione ideale. E se desideri trasformare questa breve fuga in un’esperienza indimenticabile, Collective Retreats è pronto ad accoglierti con le sue

Leggi Tutto »

Noemi Bolzi per la prima volta a New York

La poliedrica artista italiana Noemi Bolzi è pronta a conquistare il cuore pulsante della creatività e dell’innovazione artistica americana. Dal 31 maggio al 7 giugno 2024, parteciperà infatti all’Expo Internazionale “New York Art Symposium 2024” nell’eclettico Centro Usagi di DUMBO (Down Under the Manhattan Bridge Overpass), dove

Leggi Tutto »
Scroll to Top