Nuovi droni di salvataggio in arrivo per le spiagge di New York

Quest’estate, i bagnanti che affollano le spiagge di New York avranno una nuova forma di protezione: una flotta di droni pronti a sorvegliare le acque. Oltre ai droni specializzati nel monitorare la presenza di squali, il Dipartimento di Polizia della città ha annunciato un’innovativa iniziativa di salvataggio che utilizzerà questa tecnologia volante per assistere chiunque si trovi in difficoltà in mare.

Il vice commissario per le operazioni della polizia di New York, Kaz Daughtry, ha presentato i dettagli di questa iniziativa tramite i social media, evidenziando la capacità dei droni di rilasciare rapidamente dispositivi di galleggiamento per soccorrere coloro che si trovano in situazioni di pericolo. Questa tecnologia, già testata in altre circostanze, promette di offrire un livello aggiuntivo di sicurezza nelle acque cittadine durante la stagione estiva.

Tuttavia, nonostante i benefici evidenti, permangono interrogativi su come questa nuova tecnologia si integrerà con le operazioni esistenti dei bagnini e su quale sarà la frequenza di utilizzo. È fondamentale garantire una sinergia efficace tra i droni e il personale di salvataggio preesistente per massimizzare l’efficacia delle operazioni di soccorso.

Il sindaco Eric Adams ha accolto con favore questa iniziativa, sottolineando il suo potenziale per salvare vite umane e migliorare complessivamente le operazioni di salvataggio in spiaggia. Ha anche evidenziato la possibilità di utilizzare gli altoparlanti integrati nei droni per comunicare direttamente con i bagnini durante situazioni di emergenza, ampliando così le capacità di coordinamento e risposta.

Condividi questo articolo sui Social

Facebook
WhatsApp
LinkedIn
Twitter

Post Correlati

Scroll to Top