La Corte Suprema valuta la legalità dello sgombero degli accampamenti dei senzatetto

La crescente crisi dei senzatetto negli Stati Uniti è al centro dell’attenzione della Corte Suprema, che ha deciso di riesaminare la legalità delle ordinanze che vietano ai senzatetto di campeggiare su proprietà pubbliche. Il caso, originato a Grants Pass, Oregon, ha suscitato un acceso dibattito dopo la decisione storica del 2022 della 9a Corte d’Appello del Circuito degli Stati Uniti.

La Corte d’Appello ha stabilito che le ordinanze locali contro il campeggio violano l’ottavo emendamento quando non è disponibile un rifugio alternativo. Questa sentenza ha innescato un acceso dibattito tra funzionari cittadini di Los Angeles, San Francisco e Phoenix, che ritengono che ostacoli la gestione degli spazi pubblici, e i sostenitori dei senzatetto, che vedono nella decisione una protezione contro la punizione per il loro status.

I critici, tra cui funzionari di diverse città, affermano che la sentenza ha paralizzato gli sforzi delle comunità locali nel gestire la crisi dei senzatetto. Al contrario, i sostenitori sostengono che la decisione impedisce alle città di penalizzare gli individui per la loro condizione senza fissa dimora.

La Corte Suprema esaminerà questo caso alla luce della crescente urgenza della crisi dei senzatetto negli Stati Uniti, con un aumento del 12% nel 2022, secondo il Dipartimento per l’Edilizia Abitativa e lo Sviluppo Urbano. La revisione avrà anche implicazioni sull’interpretazione dell’Ottavo Emendamento nel contesto dei senzatetto, richiamando parallelismi con la sentenza Robinson contro California del 1962.

Questo caso solleva questioni cruciali sulle responsabilità delle città nell’affrontare la problematica dei senzatetto, sui diritti di quest’ultimi e sulle implicazioni sociali della criminalizzazione. La decisione della Corte Suprema, attesa entro la fine di giugno, potrebbe avere un impatto significativo sul modo in cui le città affrontano la sfida crescente dei senzatetto in tutto il paese.

Condividi questo articolo sui Social

Facebook
WhatsApp
LinkedIn
Twitter

Post Correlati

New York sterilizzerà tre milioni di topi

La città che non dorme mai ha un problema che persiste da decenni: i ratti. New York, con la sua popolazione di circa 3 milioni di roditori, sta cercando una soluzione al persistente problema delle infestazioni di topi che affligge

Leggi Tutto »

New York più vicina al suo primo stadio di calcio

Il consiglio comunale di New York ha dato l’approvazione ufficiale per l’istruzione della seconda fase propedeutica alla costruzione del primo stadio di calcio della città, un progetto che potrebbe trasformare il paesaggio urbano e la vita dei residenti del Queens,

Leggi Tutto »
Scroll to Top