Empire AI: un nuovo hub tecnologico per l’intelligenza artificiale a New York

Con un investimento combinato di 400 milioni di dollari provenienti da fondi pubblici e privati, Empire AI è destinato a diventare un centro di calcolo all’avanguardia nello stato di New York. Questo nuovo consorzio, annunciato di recente dalla governatrice Kathy Hochul, sarà dedicato alla ricerca e all’innovazione nell’ambito dell’intelligenza artificiale.

L’obiettivo principale di Empire AI è consolidare la posizione di leadership di New York nella trasformazione dell’AI, fungendo da mediatore tra grandi aziende tecnologiche e individui ricercatori, organizzazioni non profit e piccole imprese. Il centro si impegnerà anche a promuovere lo sviluppo dell’AI con un’attenzione particolare agli interessi pubblici dello Stato di New York.

Sette istituzioni di prestigio, tra cui Columbia, Cornell University, New York University, Rensselaer Polytechnic Institute, State University of New York (SUNY), City University of New York (CUNY) e Simons Foundation, formeranno il nucleo fondante di Empire AI. L’investimento proveniente sia dal settore pubblico che da quello privato, mira a sostenere il consorzio nella sua missione di espandere le opportunità educative e rafforzare l’economia e la sicurezza nazionale dello stato.

La governatrice Hochul ha sottolineato l’importanza di questo passo, dichiarando: “Il consorzio Empire AI avrà un effetto trasformativo: porterà posti di lavoro e opportunità a New York e ci renderà leader globali in questo settore innovativo. Insieme ai nostri partner accademici e del settore privato, sfrutteremo il potere dell’intelligenza artificiale per l’interesse pubblico”.

Parallelamente all’annuncio di Empire AI, l’Ufficio dei servizi informatici dello Stato di New York ha emesso la sua prima politica sull’intelligenza artificiale. Questo documento fornisce linee guida sul modo in cui le agenzie statali possono utilizzare la tecnologia dell’AI a vantaggio dei cittadini di New York, rappresentando una guida fondamentale per sfruttare al meglio questa tecnologia in espansione, mitigando i rischi e integrando il lavoro esistente dei dipendenti statali. Dru Rai, Direttore e Direttore informatico dell’Ufficio dei servizi informatici, ha commentato che questa politica rappresenta un passo importante per massimizzare i benefici dell’IA a beneficio della popolazione di New York.

Condividi questo articolo sui Social

Facebook
WhatsApp
LinkedIn
Twitter

Post Correlati

Scroll to Top