Nuova tecnologia aerospaziale della NASA: da New York a Londra in soli 90 minuti

Molti partecipano alla competizione per rivitalizzare i viaggi supersonici, con progetti che vanno dall’Ouverture allo Spike S-512. Tuttavia, tra i concorrenti più promettenti spicca l’aereo X-59 della NASA, parte integrante della missione Quest.

Attualmente, aerei commerciali sono limitati dalla proibizione di superare la velocità del suono a causa del boom sonico. Se l’X-59 riuscisse a volare in modo sicuro e silenzioso sopra diverse città degli Stati Uniti, ricevendo riscontri positivi, i viaggi supersonici potrebbero rappresentare la nuova frontiera per raggiungere destinazioni in tempi record.

Le caratteristiche dell’X-59 sono progettate per mitigare il boom sonico. Il motore ad alta spinta, simile a quelli utilizzati negli aerei da combattimento, è posizionato sulla parte superiore dell’aereo per allontanare il suono dalla terra. Con una lunghezza di 29,5 metri e una larghezza di 9 metri, le ali inclinate minimizzano la resistenza dell’aria.

Il primo volo dell’X-59, originariamente previsto per il 2023, è stato successivamente posticipato al 2024 a causa di sfide tecniche. La NASA ha recentemente completato la struttura di coda e il cablaggio elettrico, ma il jet deve superare test integrati e revisioni della preparazione al volo prima di decollare.

Se consideriamo la velocità dei voli commerciali attuali, un viaggio da Los Angeles a New York richiede circa cinque ore. Gli aerei supersonici potrebbero dimezzare questo tempo, consentendo ai passeggeri di attraversare il paese in soli 2,5 ore.

Parallelamente, la NASA sta esplorando i confini dei viaggi supersonici con un volo teorico da New York a Londra in soli 90 minuti, a una velocità di Mach 4 (quattro volte la velocità del suono). Dalla loro analisi di mercato, la NASA ha identificato 50 rotte potenziali che potrebbero suscitare interesse tra i viaggiatori.

Analogamente, la missione Quest della NASA sta spingendo oltre i limiti, aggiornando le roadmap tecnologiche e identificando ulteriori esigenze di ricerca per una gamma più ampia di viaggi ad alta velocità, come ha sottolineato Lori Ozoroski, project manager del Commercial Supersonic Technology Project della NASA.

Condividi questo articolo sui Social

Facebook
WhatsApp
LinkedIn
Twitter

Post Correlati

Il processo a Trump agita New York (il video)

L’ex presidente degli Stati Uniti Donald Trump e la sua squadra si sono letteralmente trasferiti a New York. La città è blindata e davanti al tribunale sono presenti i giornalisti di tutto il mondo, decisamente più numerosi rispetto ai sostenitori

Leggi Tutto »
Scroll to Top