Il rilevatore di incendi ideato da una dodicenne che supera i dispositivi tradizionali

A soli 12 anni, Shanya Gill si distingue già come una talentuosa scienziata. La studentessa di seconda media proveniente da San Jose, California, ha recentemente trionfato in un concorso nazionale di scienze grazie al suo innovativo “dispositivo di rilevamento antincendio ad alta velocità“.

La sua creazione supera in velocità i tradizionali rilevatori di fumo grazie all’utilizzo di una telecamera termica collegata a un computer. Gill ha programmato il sistema in modo che la termocamera possa distinguere tra persone (riconoscibili come oggetti caldi in movimento orizzontale) e fonti di calore stazionarie. Quando il dispositivo individua una fonte di calore senza presenza umana per almeno 10 minuti consecutivi, invia un avviso tramite SMS.

L’ispirazione per questa invenzione è scaturita dall’esperienza vissuta dalla giovane scienziata quando un ristorante nel suo quartiere, amato dalla sua famiglia, è andato distrutto a causa di un’allarme antincendio scattato troppo tardi durante un incendio già in corso.

“Dal quel momento, mia madre è diventata sempre più attenta, chiedendomi di verificare costantemente che i fornelli della cucina fossero spenti prima di uscire di casa”, ha condiviso Gill con il sito Society for Science.

Ora, con il premio di $25.000 ottenuto, Gill ambisce a portare il suo dispositivo sul mercato. “Sto conducendo esperimenti per posizionare il dispositivo sul soffitto, simile a un rilevatore di fumo, al fine di renderlo utilizzabile su vasta scala”, ha dichiarato la giovane prodigio.

Condividi questo articolo sui Social

Facebook
WhatsApp
LinkedIn
Twitter

Post Correlati

Ritorna il camping di lusso Governos Island

Se stai cercando una fuga perfetta dalla frenesia della città senza allontanarti troppo, Governors Island potrebbe essere la tua destinazione ideale. E se desideri trasformare questa breve fuga in un’esperienza indimenticabile, Collective Retreats è pronto ad accoglierti con le sue

Leggi Tutto »

Noemi Bolzi per la prima volta a New York

La poliedrica artista italiana Noemi Bolzi è pronta a conquistare il cuore pulsante della creatività e dell’innovazione artistica americana. Dal 31 maggio al 7 giugno 2024, parteciperà infatti all’Expo Internazionale “New York Art Symposium 2024” nell’eclettico Centro Usagi di DUMBO (Down Under the Manhattan Bridge Overpass), dove

Leggi Tutto »
Scroll to Top