A maggio torna Oroarezzo, focus sulla manifattura di gioielli

AREZZO (ITALPRESS) – Ad Arezzo prende forma una nuova idea di lavorazione orafo-gioielliera. Per la sua 42^ edizione Oroarezzo evolve e si prepara ad un appuntamento ricco di novità. Dal 13 al 16 maggio 2023 nei padiglioni di Arezzo Fiere e Congressi, la manifestazione di Italian Exhibition Group (IEG) dedicata all’eccellenza e alla maestria della migliore produzione orafa Made in Italy potenzia la sua offerta e si presenta con un focus ancora maggiore sulla manifattura gioielliera.
“Shaping jewellery ideas” il nuovo claim che posiziona Oroarezzo come l’evento dove le idee si traducono in creazioni preziose. Con un mix espositivo incentrato sulle eccellenze manifatturiere orafo-gioielliere, assieme a semi-lavorati, componenti e tech, la manifestazione risponde al meglio alle esigenze del mercato offrendo l’opportunità di definire la propria fornitura di qualità per lo sviluppo di creazioni uniche e private label. Si rivolge invece ai retailer l’area cash & carry per gli acquisti sul pronto in vista del riassortimento stagionale delle vetrine.
Una formula rafforzata, dunque, per Oroarezzo 2023, frutto della grande sinergia con gli stakeholder territoriali Camera di Commercio Arezzo-Siena, Arezzo Fiere e Congressi, Comune di Arezzo, Provincia di Arezzo e Regione Toscana.
Potenziato anche il programma di incoming per i buyer che, grazie alla collaborazione con ICE – Agenzia per la promozione all’estero e l’internazionalizzazione delle imprese italiane e il Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale, punta al business matching guardando ai mercati consolidati dell’export – Est europeo, USA e Middle East – e spingendosi fino a Sud Est Asiatico e Sud America.
L’appuntamento si arricchisce poi di nuovi contenuti. Oroarezzo, infatti, si propone come piattaforma del mondo produttivo, della creatività e dell’innovazione in oreficeria, grazie a un programma di convegni tecnico-scientifici con associazioni di settore, aziende leader, enti di certificazione e istituzioni per contribuire alla crescita del settore attraverso l’approfondimento di temi caldi per il mondo orafo-gioielliero.
Torna infine Première, lo storico concorso di Oroarezzo che premia le migliori creazioni orafe ideate e realizzate dalle aziende espositrici su un tema prescelto puntando i riflettori sulle nuove generazioni di orafi. Si arricchisce infatti di una nuova categoria: Talents, riservata a studenti e giovani designer under 30. Il disegno più bello verrà premiato dalla giuria di operatori ed esperti del settore, presieduta da Beppe Angiolini.
La spinta di Italian Exhibition Group sulla manifestazione aretina si accompagna al crescente coinvolgimento della Città di Arezzo, con la partecipazione di enti e istituzioni cittadine non solo nell’organizzazione di iniziative che vedranno protagonista la tradizione senza tempo del suo distretto orafo, ma anche una riqualificazione generale del quartiere fieristico con interventi infrastrutturali già avviati da Arezzo Fiere e Congressi e volti a migliorare i servizi e l’esperienza di visita.
– foto ufficio stampa Oroarezzo –
(ITALPRESS).

Condividi questo articolo sui Social

Facebook
WhatsApp
LinkedIn
Twitter

Post Correlati

Il processo a Trump agita New York (il video)

L’ex presidente degli Stati Uniti Donald Trump e la sua squadra si sono letteralmente trasferiti a New York. La città è blindata e davanti al tribunale sono presenti i giornalisti di tutto il mondo, decisamente più numerosi rispetto ai sostenitori

Leggi Tutto »
Scroll to Top