Piazza Affari chiude in lieve rialzo, negli Usa pesa l’inflazione

Chiusura in lieve rialzo a Piazza Affari al termine di una seduta che si era già aperta con un leggero segno più. L’indice Ftse Mib segna un +0,13% a quota 27.533 punti, mentre l’Ftse Italia All Share guadagna lo 0,14% a quota 29.789 punti. In moderato guadagno anche l’Ftse Star, che mette a segno un rimbalzo di appena lo 0,10% a quota 50.732 punti. A Milano in evidenza soprattutto il titolo Pirelli che, dopo un andamento altalenante a causa di alcuni voci che vorrebbero l’uscita dei soci cinesi, ha virato in terreno positivo. Lo spread fra Btp e Bund tedeschi chiude in rialzo a quota 185 punti con il rendimento del decennale al 4,32%. Tra i titoli del listino milanese, fra i maggiori rialzi Prysmian che guadagna 1,6 punti, ma in rialzo anche Stellantis, Ferrari e Campari. Per quanto riguarda invece i segni meno, fra i maggiori ribassi Azimut Hlding che cede 3,1 punti, ma con il segno meno anche Italgas,, Saipem e Diasorin. Le altre principali Borse europee archiviano la seduta con guadagni più marcati, nonostante l’apertura in rosso a Wall Street. Nonostante infatti, il dato positivo per le vendite al detaglio di gennaio sopra le attese, pesa sempre l’inflazione e i timori legati a un nuovo auemnto dei tassi. Tra le piazze finanziarie, Parigi chiude a +1,21%, Francoforte guadagna lo 0,84% mentre Londra avanza dello 0,54%.
(ITALPRESS).
-foto agenziafotogramma.it-

 

Condividi questo articolo sui Social

Facebook
WhatsApp
LinkedIn
Twitter

Post Correlati

Il processo a Trump agita New York (il video)

L’ex presidente degli Stati Uniti Donald Trump e la sua squadra si sono letteralmente trasferiti a New York. La città è blindata e davanti al tribunale sono presenti i giornalisti di tutto il mondo, decisamente più numerosi rispetto ai sostenitori

Leggi Tutto »
Scroll to Top